Torta al cioccolato con miele, cannella e uvetta

Qualcuno ha aperto le finestre a corrente e così all’improvviso è arrivato l’autunno, dalle maniche corte al cappottino di mezza stagione senza passare dal via. Nel mezzo: un matrimonio che è sempre più vicino, un viaggio nel passato A/R in università, un’estate anomala, 80 anni in punta di piedi e uno sguardo commosso, un viaggio prenotato e uno arrivato a sorpresa, per una volta tutto al femminile.

È arrivato l’autunno ed è ora di riaccendere il forno, inondare la casa di profumi e riprendere in mano questo blog. E con cosa se non una ricetta facile per una torta che sa di cannella, miele e cioccolato?

La ricetta è sempre quella, passano gli anni, la modifico ogni volta e riesce sempre, incredibile amisci!

Torta al cioccolato con miele, cannella e uvetta
Ingredienti

220 g di farina 00 autolievitante
35 g di cacao amaro
120 g di miele
80 g di burro
2 vasetti di yogurt bianco
un uovo
2 pugnetti di uva passa (come me, cit.)
un cucchiaino di lievito
una punta di bicarbonato
un pizzico di sale
un cucchiaino di cannella

Procedimento

Accendere il forno a 180 gradi, mettere in ammollo l’uvetta, oliare e infarinare lo stampo scelto. In una ciotola preparare tutti gli ingredienti secchi: farina, cacao, lievito, bicarbonato, sale e cannella. In un’altra ciotola preparare i liquidi: sbattere l’uovo con il miele, aggiungere lo yogurt e il burro fuso e lasciato intiepidire. Appena il forno avrà raggiunto la temperatura versare il mix di liquidi nella ciotola con le farine, mescolare il tutto, versare nello stampo e passati i canonici 40 minuti fare la prova stecchino per vedere se è pronta.

[ndr Noi abbiamo mangiato questa torta a colazione, rimane morbida e umida per più giorni ed è perfetta per l’inzuppo]

vpervalentina

Valentina Arnaldi, web editor con un sogno nel cassetto: il Cordon Bleu, una cosetta per gente di poche pretese. Nel frattempo, cucino cose e vedo posti.

2 Comments

  1. … da quando lavoro dal lunedì al sabato non ho più tempo di fare dolci e me ne dispiace. Tuttavia le tue ricette mi fanno sperare in un futuro migliore 😀

Rispondi