Torta Montenero

I miei personalissimi 3 comandamenti di una torta di compleanno: pan di Spagna, almeno 2 strati di crema e panna. Se a questi capisaldi ci aggiungi cacao e nocciole il risultato sarà una Torta Montenero, la versione cioccolatosa della Mimosa, uno di quei dolci un po’ nostalgici e rassicuranti che ti fanno tornare subito alla fine degli anni Ottanta.

Torta MonteneroI passaggi e le dosi del pan di Spagna sono gli stessi della Foresta nera, per la crema servono poi 500 ml di latte, 2 uova intere, 120 grammi di zucchero, 40 grammi di cacao e un pizzico di sale.

Prepararla è semplicissimo: basta montare in una pentola le uova con lo zucchero, aggiungere il cacao e versarci sopra il latte precedentemente portato a ebollizione. Cuocere la crema a fuoco dolce per pochi minuti finché non acquisterà la densità desiderata e, quando è pronta, aggiungere le nocciole tostate (la quantità va a gusti).

A questo punto non resta che assemblare la torta alternando il pan di Spagna tagliato in 3 strati, la crema con le nocciole e terminare il tutto con una generosa colata di panna fresca montata con una punta di zucchero. Buon compleanno Lr!

vpervalentina

Valentina Arnaldi, web editor con un sogno nel cassetto: il Cordon Bleu, una cosetta per gente di poche pretese. Nel frattempo, cucino cose e vedo posti.

Rispondi