Cinnammon rolls

Eccoli qui i cinnamon rolls,  girelle soffici e appiccicose quel tanto che basta da leccarsi le dita dopo averle mangiate. Non sono difficili da preparare, però non bisogna avere fretta. Quanto ci vuole? Bella domanda, hanno 2 3 lievitazioni, ma è difficile quantificare: i lievitati hanno i loro tempi, decidono loro in quanto lievitare e il risultato è sempre diverso. Per rispondere alla domanda direi che ci vuole una domenica da passare in casa, ma ne vale senz’altro la pena.

Cinammon rollsIngredienti: 420 grammi di farina, un tuorlo + un uovo, 180 grammi di latte, 60 grammi di burro fuso e lasciato raffreddare, 75 grammi di zucchero e 5 grammi di sale.

Per il ripieno: 35 grammi di burro fuso e lasciato raffreddare, 4 cucchiai di zucchero di canna e cannella.

Far sciogliere il lievito nel latte appena tiepido e, dopo aver azionato le inseparabili fruste, aggiungere un po’ di farina alla volta finché non si forma una crema soda, poi il tuorlo, metà della zucchero, ancora farina, l’uovo intero, l’altra metà dello zucchero, il sale, un altro un po’ di farina, il burro fuso lasciato raffreddare e terminare con la farina.

La ricetta che ho usato prevederebbe metà manitoba e metà farina 00, io da pasticciona della domenica quale sono non avevo la manitoba e ho usato solo la 00. Ah, ovviamente avevo dimenticato la metà dello zucchero nella tazza quindi ho mandato all’aria l’ordine dei passaggi e l’ho aggiunto per ultimo.

dc4d426c8c2411e3a5390a0cf89f1ffd_8Quando in un modo o nell’altro l’impasto sarà diventato una palla, basterà coprirlo con pellicola trasparente e lasciarlo riposare per un paio d’ore almeno fino al raddoppio. A questo punto bisognerebbe riprenderlo, fare le pieghe di sovrapposizione seguendo questo schema fino alla terza foto e poi lasciar lievitare per un altro paio d’ore. Uso il condizionale perché – shame on me – ho completamente saltato questa fase e me ne sono accorta solo ora rileggendo  la ricetta per trascriverlaOcchio e croce credo di averlo dimenticato i 3/4 delle volte che ho fatto i cinnamon rolls, ma il risultato è sempre stato comunque eccellente.

af1519a08c2e11e397c90a103f38cff6_8Comincia finalmente la parte divertente: bisogna stendere l’impasto con l’aiuto di un mattarello cercando di formare un rettangolo alto mezzo dito (a me viene sempre un ovale, ma ce lo facciamo andare bene lo stesso), spennellarlo con i 35 grammi di burro fuso e lasciato raffreddare, cospargere con lo zucchero di canna e la cannella, arrotolarlo formando una specie di salame e tagliarlo a fette spesse circa 1,5 cm. Per comodità divido l’impasto in 2 e quindi faccio 2 rotoli, ma è una semplice questione di gusti.

Cinammon rolls

Io evito l’ulteriore step che prevederebbe la glassatura, giunta a questo punto di solito penso di aver già dato abbastanza alla causa e allora faccio bollire un dito e mezzo di acqua con un paio di cucchiai di zucchero, spennello le girelle con lo sciroppo in modo che restino belle umide e via!

vpervalentina

Valentina Arnaldi, web editor con un sogno nel cassetto: il Cordon Bleu, una cosetta per gente di poche pretese. Nel frattempo, cucino cose e vedo posti.

2 Comments

Rispondi